Abbazia di Novacella a Wine & Siena

L’azienda vitivinicola Abbazia di Novacella si trova nell’area vitivinicola posta  più a nord d’Italia, in Alto Adige, a poca distanza da Bressanone. Sin dal 1142 l’ordine degli Agostiniani produce vini con abnegazione e impegno  in questo meraviglioso lembo di terra. I vigneti sono posti ad un altitudine che varia  dai 600 ai 900 metri s.l.m., il clima è fresco e contraddistinto da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte.  I terreni sono poveri ma al contempo ricchi di sostanze minerali che danno origine a vini di eccellente qualità, per quanto riguarda la produzione di vini bianchi. I vigneti ove vengono coltivati i vitigni a bacca nera si trovano più a sud, nei pressi del lago di Caldaro.

L’azienda vanta oltre 25 ettari di proprietà, a questi si aggiungono anche alcuni fedeli conferitori. Tra i filari i vitigni più diffusi sono il Kerner, il Silvaner, il Riesling, il Gewürztraminer, il Müller Thurgau, il Veltliner e lo Chardonnay, per quanto riguarda i vitigni a bacca bianca, mentre il  Pinot Nero, il Lagrein e la Schiava per quelli a bacca nera. La gamma dei vini si divide in linea classica e linea Praepositus. Tutti i vini, ivi prodotti sono di elevata qualità, a mio avviso una nota di merito spetta al Pinot Nero Riserva Praepositus, al Gewuerztraminer Praepositus e al Moscato Rosa Praepositus.

Ho visitato questa prestigiosa azienda nel mese di novembre del 2012 con gli amici Mario Sacchetti e Mircko Giorgini, eravamo in zona e dopo aver partecipato al Merano WineFestival, abbiamo avuto il piacere di recarci in azienda. Dopo aver visitato la meravigliosa Abbazia, il tour prosegui nei vigneti circostanti,  in cantina e poi salimmo in una sala attrezzata per la degustazione dei vini. Ogni volta che partecipo a kermesse enoiche, mi avvicino sempre molto volentieri al banco d’assaggio della cantina “Abbazia di Novacella”. L’ultima volta è stata a Wine & Siena, lo scorso lunedì. Seguono note di degustazione dei vini da me degustati al Santa Maria della Scala:

Praepositus Grüner Veltliner Alto Adige Doc 2019, si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo paglierino con riflessi dorati, all’olfatto sprigiona raffinati sentori di lavanda, mela verde, cotogna, miele, pompelmo e cumino,  al palato è piacevolmente fresco e sapido , chiude con gustosissimo e lungo finale di pepe bianco.

Praepositus Kerner Alto Adige Doc 2020, si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo paglierino con evidenti riflessi verdolini, al naso libera eleganti sentori fruttati di kiwi, mela verde, pesca e agrumi, ma anche fiori di sambuco. Al gusto è incentrato su un ottimo equilibrio, con freschezza incalzante e buona sapidità. Un finale incredibilmente lungo con accenni agrumati.

Praepositus Riesling Alto Adige Doc 2020, si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo paglierino con riflessi leggermente verdolini, al naso rivela raffinati aromi varietali di pompelmo, idrocarburi, pera , albicocca ed erbe aromatiche. Al gusto è caratterizzato da una buona freschezza e  sapidità, lo trovo  in perfetta corrispondenza gusto-olfattiva, finale con una lunga persistenza aromatica.

Praepositus Pinot Nero Alto Adige Doc 2018, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso  rubino luminoso, rilascia eleganti sentori di amarena, ribes nero, sottobosco e spezie dolci. Al gusto è piacevolmente morbido con tannini setosi, sapido e fresco. Un gran bel sorso, la sua  persistenza è decisamente lunga e duratura.

All you need is wine

Pubblicato da

Ho lavorato a lungo in qualità di Maitre d'Hotel e sono un Sommelier Professionista. Dopo esperienze lavorative in Hotels, è all' Hotel Savoy di Londra che nasce la passione per il vino. Dopo aver frequentato il corso vini al Savoy Training Center, al ritorno in Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier con AIS. Mi piace partecipare alle varie kermesse enoiche e degustazioni guidate, approfondire e condividere le mie esperienze in maniera semplice su questo Blog. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Sono curatore di una rubrica su Ristorazione & Ospitalità, rivista ed organo ufficiale dell'AMIRA, la quale mi ha recentemente nominato "Cavaliere dell'Ordine Enogastronomico di Santa Marta ". Altra grande passione è lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.