Tenuta di Cafaggio

Nell’ iter legato alle visite in azienda, oggi è la volta della Tenuta di Cafaggio, da me visitata alcuni anni fa con un gruppo sia di amici che operatori del settore Ristorazione e tutti facenti parte dell’A.M.I.R.A. (Associazione Italiana Maitres Ristoranti Alberghi) della sezione di Siena. Il ricordo di una splendida giornata trascorsa in gradevole compagnia, al mattino visitammo un’altra azienda chiantigiana e subito dopo pranzo ci recammo alla Tenuta che sto per descrivervi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-1.png

La Tenuta di Cafaggio si estende per circa 60 ettari, di cui 30 sono dedicati a vigneti specializzati, ove viene prevalentemente coltivato il Sangiovese, 10 ettari circa di uliveto ed i restanti boschivi, sulle dolci colline intorno a Panzano frazione di Greve in Chianti, immersa nella “Conca d’Oro”, riconosciuta come una delle migliori zona per la produzione di Chianti Classico.Cafaggio produce quattro “Chianti Classico”: Basilica Solatìo Chianti Classico Riserva, Basilica San Martino Chianti Classico Riserva, un Chianti Classico Riserva ed un Chianti Classico. Inoltre Cafaggio produce altri due “Cru”: Basilica del Cortaccio Cabernet Sauvignon e Basilica del Pruneto Merlot. Dal 2017, l’azienda è stata convertita alla coltivazione biologica certificata.

Le origini della Tenuta Cafaggio risalgono in un passato lontano, in epoca medioevale, da un primo documento che attesta la presenza di Cafaggio del 1408, chiamata “Cahago”, che significa campo recintato, coltivato. I documenti raccontano che alla fine del XV secolo, la tenuta fu di proprietà dei monaci Benedettini di Siena, prima di divenire proprietà di varie famiglie, tra le quali i fiorentini Niccolini. Successivamente la proprietà fu venduta all’ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova ed i documenti testimoniano che già allora il podere produceva vino ed olio.

Cafaggio passò nell’ Ottocento alla famiglia Boddi, per poi essere acquistata alla fine degli anni Sessanta dalla famiglia Farkas, inizialmente come dimora di campagna, ma nel 1967 la proprietà necessitava di forti restauri, i Farkas decisero non solo di restaurare le cantine, ma anche di reimpiantare vigne ed ulivi. Dal 2005 al 2015 Villa Cafaggio è stata controllata dal Gruppo La-Vis, e dal 2016 è nella disponibilità di ISA S.p.A. (Istituto Atesino di Sviluppo S.p.A.) rilevante società finanziaria con sede a Trento, che ha intenzione di guardare all’accrescimento di Cafaggio in termini di ottimizzazione del potenziale esistente tramite investimenti. Il programma di sviluppo di Villa Cafaggio mira ad un ulteriore innalzamento della qualità dei propri vini.

Dal giorno della mia visita, sono già trascorse alcune primavere, tuttavia, ogni anno alla Stazione Leopolda di Firenze nell’ occasione dell’ Anteprima Chianti Classico Collection, degusto sempre con enorme piacere le nuove annate dei loro vini. A mio avviso producono vini di elevata qualità, da me ampiamente apprezzati. All you need is wine

Basilica Cafaggio – Via San Martino 5 – Panzano in Chianti- 50022 Greve in Chianti ( Fi) – http://www.cafaggio.wine

Pubblicato da

Ho lavorato a lungo in qualità di Maitre d'Hotel e sono un Sommelier Professionista. Dopo esperienze lavorative in Hotels, è all' Hotel Savoy di Londra che nasce la passione per il vino. Dopo aver frequentato il corso vini al Savoy Training Center, al ritorno in Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier con AIS. Mi piace partecipare alle varie kermesse enoiche e degustazioni guidate, approfondire e condividere le mie esperienze in maniera semplice su questo Blog. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Sono curatore di una rubrica su Ristorazione & Ospitalità. Altra grande passione è lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.