Degustazioni

Vignota Az. Conterno Fantino

L’azienda agricola Conterno Fantino, fondata nel 1982 da Claudio Conterno e Guido Fantino, coltiva oggi 27 ettari di vigneto suddivisi tra i quattro vitigni, Nebbiolo, Barbera, Dolcetto, Chardonnay, e produce 140mila bottiglie l’anno. Nel tempo, ai due fondatori si sono aggiunti con ruoli diversi Alda, Fabio ed Elisa Fantino. Presto toccherà a Noemi e Matteo Conterno. Inoltre, in azienda lavorano a tempo pieno una decina di dipendenti. La sostenibilità ambientale, la salvaguardia della biodiversità, il rispetto della terra e della sua memoria, sono le linee guida nella conduzione dei vigneti, coltivati interamente in agricoltura biologica (certificata da CCPB). Al fine di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale, l’ampliamento della cantina, nel 2008, è stato realizzato impiegando varie tecniche mirate sia al risparmio energetico che all’utilizzo di fonti rinnovabili quali l’impianto geotermico, l’installazione di pannelli solari e, per ultimo, la fitodepurazione delle acque reflue. 03a3cb3da891c39e88db226dfddf6ef7L’azienda agricola Conterno Fantino interpreta i propri vini all’insegna dell’identità innanzitutto: dall’accurata selezione manuale dei grappoli alla raccolta in cassette; dal mantenimento dei profumi dei vigneti alle fermentazioni spontanee con lieviti indigeni; dall’attento impiego dei legni per l’invecchiamento all’utilizzo minimo di solfiti fino all’affinamento in bottiglia.Queste informazioni derivano dal loro sito. Annotazioni a margine: ho conosciuto anni fà quest’azienda a Merano, nell’occasione di Merano WineFesival. Ho apprezzato molto i loro vini, soprattutto il Barolo Sori Ginestra. Ma oggi mi trovo di fronte a questa Barbera d’ Alba regalatami  nel’ occasione del mio compleanno e non posso fare a meno di avere parole di elogio di un gran bel vino e uno da parte mia stimatissimo produttore.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Barbera d’Alba Vignota 2015 Az. Conterno Fantino

IMG_20180513_001101.jpg

Si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino intenso. Bellissima complessità , amarena e more mature aprono l’olfattiva, che poi si sviluppa su sentori di cuoio, di tabacco e di salvia. La bocca è morbida e gustosa, gradevolmente sapida, fresca e finemente tannica. Buona la persistenza. Gran bel vino.

Informazioni dal sito aziendale

Foto e degustazione: Adriano Guerri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.