20859f9c95d546d6fa7e58027ae1c932L’azienda vitivinicola Castello di Lucignano si trova nel comune di Gaiole in Chianti. Un affascinante borgo immerso nella campagna Chiantigiana, tra vigneti e oliveti di proprietà. L’azienda si estende per 52 ettari, di cui 16 coltivati prevalentemente con il vitigno  tradizionale Sangiovese, ma anche Canaiolo Nero, Cabernet Sauvignon e Merlot . Tre ettari sono destinati ad oliveti, dai quali si ottiene un pregiato olio di oliva extra vergine.

Il Castello di Lucignano, grazie ad un imprenditore  tedesco,  Gerd K. Schué e di suo figlio Stephan, dal 1994 vive in un nuovo splendore. L’antico borgo che era in stato di abbandono, è stato riportato a nuova vita con una grande opera di ristrutturazione e con rispetto agli aspetti architettonici e culturali della Toscana. Nei vigneti sono stati fatti lavori di reimpianto con nuovi cloni di Sangiovese.  Oggi il Castello di Lucignano è considerato uno dei “gioelli” architettonici nel Chianti Classico. Un luogo meraviglioso.

20141023_141238.jpg
Un vecchio torchio all’interno della cantina di marca Rolex

I seguenti dettagli derivano dal sito dedicato: http://www.castellodilucignano.com Fino all’anno 2000 le uve dell’azienda venivano vendute ad una cooperativa locale per la produzione di Chianti Classico. Per produrre vini di alta qualità con la propria etichetta il Castello di Lucignano ha costruito una nuova e moderna cantina i cui lavori sono terminati nel 2001. Le moderne apparecchiature in cantina consentono di adattare i metodi di lavorazione alle caratteristiche qualitative specifiche di ogni appezzamento. Le uve di ogni singola vigna vengono infatti lavorate separatamente.

La fermentazione avviene in tini d’acciaio a temperatura controllata, dotati di pistoni per le follature. Questa tecnica permette di ottenere l’ottimale estrazione delle sostanze polifenoliche, tannini e colore contenuto negli acini.

Il trasferimento del vino nelle botti di invecchiamento avviene in modo delicato per caduta libera, sfruttando cosí il principio di gravitá ed evitando in questo modo l’uso di pompe. I vini compiono la loro maturazione nella cantina sotterranea, parte in barrique di rovere francese (Allier di media tostatura) sostituite ogni tre anni, ed in parte in botti di rovere di 15 e 20 hl.

Ho visitato la Cantina con l’amico e collega Antonio Caprara  nel mese di novembre del 2014. Ci accolse il Signor Gerd K Schue, dandoci nozioni  dettagliate dell’azienda e dei vini, e prima di congedarci degustammo i vini da loro prodotti, trovandoli di ottima qualità. Un dettaglio dell’azienda, è la retro-etichetta che contiene dati analitici sia obbligatori che facoltativi.

15863822013503053968659176932788.jpg
Foto dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.