Domenica scorsa, il dì 10 novembre, dopo la chiusura del Kurhaus,  alle ore 19:00 mi sono recato insieme all’amico e collega Gentian Maloku alla Bottiglieria del Corso, img_65382375257093261859535.jpgpochi metri dal numero civico ove ha luogo il Merano WineFestival, kurhaus_out su gentile  invito di Stefano Malagoli, Managing Director di Fruitecom, agenzia di comunicazione, marketing e organizzazione di eventi, nata a Vignola in provincia di Modena, a pochi km dal Monte Cimone.  Il tema della serata era : le Marche nel calice e nel piatto. I vini in degustazione erano della cantina Il Pollenza, in abbinamento con i prodotti di La Pasta di Aldo, Sabelli, Girolomoni, Guidoliva, Sigi Az. Agricola,  La Bolla Marchigiana,   Salumificio di Genga, Società agricola  To.Do.s.s. I prodotti gastronomici erano di alto profilo gustativo, i quali trovavano un buon abbinamento con i vini della cantina Il Pollenza.La bottiglieria ha avuto un  alto numero di partecipanti, molti giornalisti e wine blogger. E’ stata una serata molto piacevole , oltre a degustare vini e prodotti gastronomici di questa grande regione, abbiamo avuto il piacere di conversare con persone, le quali condividono la nostra stessa passione per il Nettare di Bacco.

I vini in degustazione: A.BP, un Metodo Classico dosaggio zero ottenuto da Pinot Nero, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosa cerasuolo,con permane fine e persistente. Al naso si percepiscono frutti di bosco, rosa e croissant. Al gusto un attacco fresco deciso, fragrante e di finale lungo e soddisfacente.

Ribona Doc Angera 2018 , ottenuto da maceratino, si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo paglierino, luminoso. Al naso sprigiona eleganti sentori floreali di mimosa e di ginestra,  i quali vanno a seguire note agrumate e di frutta esotica. Al gusto è fresco e piacevolmente sapido. Un vino ben equilibrato e con  finale lungo e persistente

Il Pollenza Rosso Igt 2015, ottenuto da Cabernet S,Merlot 20%, Cabernet F.15% e Petit Verdot 5%, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino, impenetrabile, al naso sprigiona sentori di frutti di bosco, di rabarbaro , di erbe aromatiche e di sottobosco . Al gusto è piacevole e giustamente morbido, i suoi tannini sono fitti e ben levigati. Un vino incredibilmente persistente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Alcuni cenni sull’ azienda: appartiene al conte Aldo Brachetti. L’ azienda si estende su una superficie di 250 ettari, ben ottanta sono vitati, ove trovano dimora molti vitigni alloctoni ed alcuni autoctoni. Si trova a Tolentino, in provincia di Macerata. Seguita da grandi enoligi,  anni fa dal gigante Giacomo Tachis, padre del Sassicaia e adesso da Carlo Ferrini. Vengono ottenuti vini di eccellente qualità e di buona espressione, con ottima interpretazione del produttore.

th (47)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.