Una serata indimenticabile al Ristorante dal Falco a Pienza

Ristorante dal Falco,th (44) stiamo parlando di un noto ristorante molto accogliente con bellissima atmosfera, con servizio molto attento e professionale che si trova a Pienza, una cittadina in provincia di Siena e nel cuore della Val d’Orcia. Nota per essere la città ideale  e la città di Silvio Enea Piccolomini, ovvero il Pontefice Pio II. Ieri ho partecipato ad una cena organizzata da Silvana Francibdr con un menù appositamente studiato per abbinare  5 vini provenienti dal Molise. L’accoglienza perfetta, dove mi sono sentito, varcando la porta subito a mio agio. E’ stata anche una vera rimpatriata, alcuni amici hanno avuto la stessa mia idea di sedersi intorno ad un tavolo per una serata all’ insegna del buon cibo e del buon vino. I vini e i piatti sono stati descritti in maniera comprensibile e dettagliata da Silvana e da due grandi Sommeliers. Il vino è stato molto apprezzato, proprio qui in una terra a fortissima vocazione per la produzione di vini rossi. Avete già capito che sto per parlare del Tintilia. Vitigno autoctono che dopo un periodo passato nel dimenticatoio, ovviamente per problemi legati alla fillossera, ma per volere di alcuni produttori viene rivalutato e vinificato in purezza. Dando vita a vini di straordinaria qualità.  I vini erano dell’azienda Catabbo.

L’Azienda Catabbo nasce nel 1990, quando Vincenzo Catabbo riesce a realizzare il sogno di dedicarsi alla viticoltura ed alla produzione di vino. Così, con passione e sapiente innovazione, comincia ad impiantare vigneti, tutti rigorosamente a filari.

Nel 2004, grazie anche alla predisposizione dei suoi tre figli Sara, Carla e Pasquale, decide di dare una svolta all’azienda, creando una moderna cantina per la vinificazione delle proprie uve, curando particolarmente la valorizzazione della qualità dei vini prodotti; in questo progetto riveste un ruolo prioritario la riscoperta e la vinificazione della varietà autoctona “Tintilia”.

Grazie alla cura dei vigneti, siti su terreni particolarmente dotati e all’utilizzo di moderne tecniche di vinificazione, oggi l’azienda vanta numerosi riconoscimenti sui mercati nazionali ed esteri.

La Cantina è stata ideata con nuove tecnologie per l’ottenimento di grandi vini di qualità:
ambienti interamente condizionati, macchine enologiche di ultima generazione,
presse soffici per una delicata estrazione, vinificatori di moderna invenzione per ottenere il meglio dalle vinacce, barriques di pregiato rovere francese per svelare dolci note aromatiche.

Seguono vini e piatti in degustazione

Rosato Petriera “Terre degli Osci”Igt, 2016 .bmdTonalità rosa brillante, presenta un profumo intenso e ricco di frutta dolce, note di lampone, fragoline di bosco, ciliegia e lievi cenni di rosa ed oleandro. Al palato  fresco ed equilibrato, con una retrolfattiva fruttata e persistente. Abbinato a salumi di cinta senese. Perfetto

Tintilia del Molise”Catabbo” Doc, 2014IMG_20180508_211424.jpg

Il rosso rubino con un orlo aranciato, non si lascia attraversare facilmente dalla luce, lasciando che sia l’olfatto a scoprire i primi indizi. Lentamente affiora indiscussa la nota di frutta rossa matura, in cui spicca la ciliegia, accompagnata da leggere ed eleganti note vegetali con una chiusura di fiori secchi e liquirizia. Il sorso è caldo, morbido con un tannino che, ben addomesticato, ha già raggiunto la sua eleganza; ritornano alla mente le sensazioni di liquirizia e spezie e, nel lungo finale ci raggiunge un ultimo ricordo di un cioccolatino con ciliegiaal liquore. Accompagnata a tagliatelle con farina di grani antichi macinata a pietra con ragù bianco. Piatto molto gustoso e sapido abbinamento perfetto. 

Tintilia  del Molise Doc “S”, 2014bmd

E’ un rosso rubino imperscrutabile il colore che ci accoglie, con un tenue riflesso violaceo. Il naso è inizialmente timido anche se lascia scorgere distintamente frutti a bacca rossa uniti alla noce moscata. Lasciando che con il passare del tempo l’ossigeno lo renda più disponibile al contatto, questo vino ci regala una nota mentolata e una di legno di balsa da apprezzare con calma, contornati da petali di violetta. Alla bocca morbidezza e calore si adagiano ad ogni angolo del palato, evidenziando un tannino ben indirizzato abbinato ad una giusta dose di freschezza. Riemergono ricordi di prugne in confettura, vaniglia, tabacco dolce e cioccolato il cui elegante assemblaggio non abbandona la nostra bocca neanche volendo. Abbinato a Faraona con olive. Perfetto

Tintilia del Molise Doc Riserva 2012bmd

Il vivace e gioviale rosso rubino può ingannare anche il più esperto nel prevedere a quali profumi andrà incontro. Infatti al naso siamo investiti da una variegata onda di profumi in cui predomina una spezia dolce, appoggiata su di un letto di ciliegie sotto spirito e circondata da petali di violetta. Con il passare dei minuti si aggiungono distintamente cacao e gomma pane, non escludendo un pizzico di tabacco dolce. Al palato si evidenzia la liquirizia, accompagnata degnamente dalle ciliegie sotto spirito; la lunga persistenza della beva è sostenuta da uno splendido tannino a cui fa da alter ego una invidiabile freschezza. Abbinato a una selezione di pecorini.
bmd

Tinduce,Vino Passito

è ottenuto da uve Tintilia in purezza, raccolte a mano durante la seconda decade di Novembre, dopo un’attenta selezione dei grappoli. Terminata la fermentazione il vino viene poi travasato e messo in barriques di rovere francese  per un buon affinamento di circa 18 mesi. Tonalità rosso rubino intenso, Tinduce regala tantissimi profumi di confettura a bacca rossa e spezie: dalla prugna, al lampone e alla ciliegia,  agli aromi speziati di vaniglia e cacao. Il gusto è rotondo, caldo ed avvolgente. Con un lungo finale di liquirizia e cioccolato. Abbinato a crostata ai frutti di bosco. Alcune informazioni derivano dal sito dell’azienda.

Adriano Guerri

IMG_20180508_202218.jpg
Particolare di Mise en place accurata
Annunci

Pubblicato da

Sono un Maitre/Sommelier, dopo esperienze come all' Hotel Savoy di Londra nasce la passione per il vino .In Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier. Partecipo spesso a anteprime e degustazioni, mi piace approfondire e condividere. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Altra grande passione è lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.