Castello di Fonterutoli a Pentecoste Castellina in Chianti

L’azienda vitivinicola Castello di Fonterutoli si trova a pochi km da Castellina in Chianti,  nel cuore del Chianti Classico. Un piccolo Borgo medievale immerso tra vigneti,  oliveti e boschi secolari,  con vista digradante verso Siena e la Val d’Elsa. Dal 1435  e da ben 24 generazioni appartiene alla famiglia Mazzei. La Tenuta si estende su una superficie totale di 650 ettari, di cui 117 sono vitati e sono situati nelle zone più belle della denominazione: Fonterutoli, Siepi, Badiola, Belvedere e Caggio. 

20140215_110222.jpg

Vigneti che hanno fatto la storia del Chianti Classico, prevalentemente coltivati a Sangiovese. Posti ad un altimetria che varia dai 220 ai 550 metri s.l.m. Il terreno di questi vigneti è costituito in buona parte da rocce di alberese e di arenaria sgretolate, al punto che il vino che deriva da queste vigne viene anche chiamato “vino dei sassi”, le rese molto basse per ettaro danno origine a vini di eccellente qualità.  Dal  2006 l’azienda ha una nuova cantina. Fonterutoli  da anni considerata come una delle aziende più importanti del Chianti Classico, con i suoi grandi vini è riuscita a divulgare un messaggio di  qualità nel panorama enoico mondiale. Ho visitato l’azienda a febbraio del 2014, ogni volta che partecipo a kermesse enoiche e ove l’azienda è presente mi presento sempre molto volentieri al loro banco d’assaggio per degustare i loro vini, l’ultima volta è stata lo scorso 5 giugno a Castellina in Chianti nell’occasione di “Pentecoste” alla quale ho partecipato con l’ amico Alessandro Nesi. Seguono note sensoriali dei vini da noi degustati:

Chianti Classico 2020, ottenuto con uve di 90% Sangiovese, 10% Complementari,   si presenta nel calice con una tonalità rosso rubino, caratterizzato da qualche leggero riflesso che vira più verso il granato; al naso sprigiona eleganti sentori di  violacciocca, rosa , fragola,  prugna, cannella e  pepe nero, al palato è  suadente, il sorso e di buona avvolgenza, dotato di una buona freschezza e buona corrispondenza gusto-olfattiva.

Chianti Classico Riserva Ser Lapo 2018, ottenuto con uve di 90% Sangiovese e Merlot 10%, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino intenso, al naso sprigiona eleganti sentori di viola passita e di frutti di bosco maturi, tracce di vaniglia e di noce moscata, di pepe nero e di cuoio, al palato è piacevolmente morbido, giustamente tannico e decisamente persistente.

Chianti Classico Gran Selezione Castello Fonterutoli 2018, ottenuto con uve di 92% Sangiovese, 8% Malvasia Nera e Colorino, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino, intenso e profondo; lo spettro olfattivo  apre con eleganti sentori floreali di petalo di rosa, garofano, aromi di piccoli frutti a bacca rossa, sentori speziati e boisé; al palato è ricco e profondo, tannini fitti e nobili, fine, intenso ed equilibrato.

Concerto Toscana Igt  2018,  ottenuto con uve di 80%  Sangiovese e 20% Cabernet Sauvignon, si presenta nel calice con una tonalità rosso rubino intenso e consistente; al naso sprigiona raffinati sentori di sottobosco , mora, mirtillo, prugna, arricchito da note di spezie dolci; al palato  è ricco e succoso, dotato di una setosa trama tannica e sorretto da una buona vena fresca con un finale sorprendentemente lungo.

Castello di Fonterutoli Via G. Puccini 4 – Loc. Fonterutoli – 53011 Castellina in Chianti (SI) https://www.castellodifonterutoli.com

All you need is wine

Pubblicato da

Ho lavorato a lungo in qualità di Maitre d'Hotel e sono un Sommelier Professionista. Dopo esperienze lavorative in Hotels, è all' Hotel Savoy di Londra che nasce la passione per il vino. Dopo aver frequentato il corso vini al Savoy Training Center, al ritorno in Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier con AIS. Mi piace partecipare alle varie kermesse enoiche e degustazioni guidate, approfondire e condividere le mie esperienze in maniera semplice su questo Blog. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Sono curatore di una rubrica su Ristorazione & Ospitalità, rivista ed organo ufficiale dell'AMIRA, la quale mi ha recentemente nominato "Cavaliere dell'Ordine Enogastronomico di Santa Marta ". Altra grande passione è lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.