Cantina Resom nasce nel 2018 a Trento, img_20191124_1842104084498897602551710.jpgma le sue radici sono ben più lontane. Tutto inizia nel 1959 quando Silvio, il nonno, si trasferisce da Palù di Giovo, Val di Cembra, a Meano, sulla collina a nord-est di Trento. Qui acquista alcuni vigneti ed inizia a coltivarli con dedizione. Fin da subito Marcello, uno dei suoi figli, viene travolto dalla stessa passione e nel 1980 comincia a gestire l’azienda: inizia così il primo passo verso l’ampliamento, dettato da un’attenzione alla qualità più che alla quantità.

resom.jpg

Marcello incontra Donatella ed insieme decidono di metter su famiglia. Tra il 1988 e il 1998 danno alla luce 4 figli: Valentina, Cinzia, Tommaso e Luca. Il desiderio di coltivare ancora di più la propria passione trasformandola nel lavoro della propria famiglia,spinge Marcello ad ampliare i suoi vigneti, dal fondovalle alla collina. Uomo generoso e papà attento, trasmette ai suoi figli, cresciuti in vigna, tutto l’amore per la natura e per il territorio. Marcello capisce che l’unico modo per dare la possibilità ai suoi figli di continuare il suo sogno, è quello di produrre nel massimo rispetto della terra e dell’ambiente. Così, nel 2000 intraprende la strada del “simil bio”, seguendo nel suo lavoro il protocollo di produzione biologica. L’amore per la terra contagia i figli, che nel 2018 cominciano il progetto di conversione della durata di tre anni, che porterà l’azienda ad essere certificata biologica.

cantina resom

Crescere in vigna, respirare l’amore del nonno e del papà per la campagna,vivere la passione del vino con la voglia di innovare, porta Tommaso e Luca, i due figli più giovani, a voler continuare la tradizione di famiglia: fin da piccoli covano il sogno di passare dalla campagna alla cantina, quindi di produrre il proprio vino dalle proprie uve. Dopo gli studi di Viticoltura ed Enologia presso l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, entrano nell’azienda e cominciano a realizzare il loro sogno. Nel 2018 così, la famiglia Moser, dopo tre generazioni di viticoltori, fa un passo in avanti e decide di dedicarsi all’uva a 360°: dalla coltivazione alla trasformazione. Si crea così un mix perfetto tra tradizione ed innovazione, tra passione e conoscenza. Una storia in continua evoluzione dove l’amore per la terra si intreccia con l’amore per la famiglia.

Nell’ occasione del Mercato Vignaioli Indipendenti Fivi, svoltasi lo scorso week-end, in quel di Piacenza, mi sono presentato al banco d’ assaggio di quest’azienda Trentina, mi è piaciuta la storia e mi sono piaciuti anche i vini, seguono note di degustazione dei due vini da me degustati.

Müller Thurgau 2018, si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo paglierino intenso, al naso esprime una cascata di note aromatiche, floreali e fruttate, di fiori di campo, di pera e di albicocca e cosi via . Al gusto è fresco e sapido, ben equilibrato e di enorme piacevolezza. Un bel finale lungo e persistente, un vino che ti colpisce per la sua corrispondenza sensoriale, armonico.

Teroldego 2018, si presenta nel calice con una tonalità rosso rubino profondo, al naso sprigiona intensi sentori di frutta a bacca rossa (lampone, ciliegia) e di piccoli fiori viola, con una evidente scia minerale. Al gusto è sorprendente, un vino di corpo , con buon equilibrio. Piacevolmente tannnico ,sapido e fresco, il fruttato la fà da padrone. Un bel Tiroler Gold,  fine e persistente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

La storia dell’ azienda mi è stata raccontata, ma le informazioni precise derivano dal sito aziendale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.