Visite in azienda

Mastrojanni

L’azienda vitivinicola Mastrojanni si trova a Montalcino, a pochi km dall’Abbazia di Sant’Antimo, a sud-est dell’areale della Docg Brunello di Montalcino. Vanta  trenta ettari vitati all’interno dei 110, con altitudini che variano dai 180 sino ai 420 metri slm. Di fronte ai vigneti si  trova un antico vulcano,  il Monte Amiata, importante per il microclima ed escursioni termiche. Tutto ebbe inizio nel 1975, quando  l’avvocato romano Gabriele Mastrojanni acquistò  i poderi San Pio e Loreto .Dal 1992 la gestione dall’azienda  viene affidata  a Andrea Machetti, il quale la segue con grande abnegazione, ottenendo risultati molto importanti . L’enologo di fiducia è Maurizio Castelli, profondo amatore del Sangiovese ed enologo di fama mondiale. Da alcuni anni è di proprietà di Riccardo Illy. Qui si produce il celeberrimo Brunello di Montalcino, uno dei vini rossi italiani molto apprezzati in tutto il mondo. La nuova cantina è stata concepita secondo i criteri più idonei per vinificazione ed elevage. Di fronte alla nuova sala degustazione si trova una terrazza panoramica  con una favolosa vista digradante verso Ripa d’Orcia, Rocca d’Orcia è Monte Amiata. I vecchi edifici hanno lasciato spazio ad un Relais, con Ristorante di alto livello. Ad accoglierci Tiziana Palmieri, oltre a farci degustare i vini, ci ha descritto in maniera molto dettagliata la storia dell’azienda.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vini degustati da Antonio Caprara e me stesso :

Rosso di Montalcino 2017, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino, trasparente, al naso evidenti sentori di mora,prugna e ciliegia, al gusto un attacco tannico ben equilibrato con le parti morbide,  ne fanno un vino lungo ed avvolgente.

San Pio 2016,  ottenuto da Cabernet Sauvignon e 20% Sangiovese, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino con riflessi violacei,al naso rimanda sentori di  e spezie, al gusto è morbido.

Brunello di Montalcino 2014,  si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino con riflessi granati, al naso  netti sentori di frutti di bosco, ciliegia, viola le quali seguono una nota speziata, al gusto è soddisfacente, malgrado la difficile annata.

Brunello di Montalcino Vigna Loreto 2012, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino brillante, al naso sprigiona sentori di viola, cannella, cacao e note balsamiche,  al gusto ti colpisce per la sua avvolgenza e lunga persistenza.

Brunello di Montalcino 2012, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso granato, trasparente,  al naso sprigiona sentori di prugna,  di frutti di bosco, con nuances di macchia mediterranea, che seguono una scia speziata, al gusto è piacevole e giustamente morbido, la sua persistenza è incredibilmente lunga.

Botrys 2009,  si presenta nel calice con una bellissima tonalità giallo dorato,  al naso sprigiona sentori di frutta candita, albicocca, ananas, fico e pesca, al gusto ti colpisce per la sua piacevolezza, un vino dolce e persistente.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.