Rocca delle Macie è una notissima  azienda vitivinicola che si trova nel comune di Castellina in Chianti, a pochi km dal paese, uno dei nove comune ove viene prodotto il celeberrimo Chianti Classico. Tutto inizia nel 1973, quando Italo Zingarelli, per molti conosciuto come produttore cinematografico, anche per alcuni film con Bud Spencer e Terence Hill, acquista la Tenuta ed inizia una forte ristrutturazione di alcune macerie, da qui appunto  deriva “Macie”. Da li a poco sarà Sergio con la moglie Daniela e successivamente i figli Andrea e Giulia a condurre l’azienda. L’azienda vanta altre Tenute all’interno dell’areale Chianti Classico,  ma anche in Maremma, ove viene prodotto il Morellino di Scansano. Gli ettari vitati totali sono circa 200, mentre circa una ventina sono destinati ad oliveti.

Fizza_3500_R.jpg
Foto dal sito aziendale

Devo dire di degustare spesso i loro vini in varie kermesse,  questi tre vini le ho degustati di recente alla mia ultima degustazione di Chianti Classico,  provenienti dal comune di Castellina in Chianti.

Chianti Classico Tenuta Sant’Alfonso 2017, ottenuto con Sangiovese in purezza, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino, piuttosto trasparente, al naso sprigiona sentori di amarena,ciliegia e more, i quali vanno a seguire note di liquirizia e polvere di caffè. Al gusto è piacevole e giustamente morbido, nonché persistente.

Chianti Classico Riserva 2015,ottenuto con 90% Sangiovese, 5% Cabernet Sauvignon e 5% Colorino, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino,  al naso emergono sentori eleganti di ribes nero e ciliegia, impreziositi da note terziarie di pepe nero e cannella. Al gusto ti colpisce per la sua avvolgenza e lunga persistenza.

Chianti Classico Riserva di Fizzano Gran Selezione 2013, ottenuto con Sangiovese ,si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino brillante, al naso una cascata di frutti di bosco,  viola, tabacco, cacao e spezie dolci. Un vino che gratifica bene il palato per i suoi nobili tannini e la sua incredibile persistenza. Ma che buon vino.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.