La D.o.c. Montecucco è stata costituita nel 1998. Il suo straordinario territorio è incastonato tra due giganti ad anima rossista, Montalcino a nord, a due passi dal fiume Orcia e Morellino di Scansano a sud, a due passi dal mare. All’interno della denominazione vengono prodotti varie tipologie di vino, per quanto riguarda i vini rossi, il vitigno principe è il Sangiovese e per  i vini bianchi il Vermentino, tuttavia vengono coltivati altri vitigni, sia autoctoni che alloctoni. I comuni ove viene prodotto questo vino sono: Cinigiano, Campagnatico, Arcidosso, Castel del Piano, Seggiano, Civitella Paganico e Roccalbegna. L’areale si trova alle pendici dell’ antico vulcano Monte Amiata, nel versante grossetano. I terreni sono altamente vocati per la produzione di vino, le dolci colline che circondano tutto l’areale sono di impareggiabile bellezza. La vicinanza al mare e alla montagna le dona un microclima unico, con forti escursioni termiche tra giorno e notte, dando così origine a vini di elevata qualità.

Alla tipologia Riserva e Sangiovese è stata attribuita la meritata D.o.c.g., proprio qualche anno fa. Una denominazione non troppo conosciuta, ma a mio modesto avviso e sono convinto che in futuro ne sentiremo parlare molto e ovviamente bene. Ho visitato varie volte alcune aziende all’interno della denominazione, altre ho avuto la possibilità di conoscerle in varie kermesse enoiche, sia in loco che altove in Toscana,  apprezzando sempre i vini provenienti da questo lembo di terra tra Amiata e Maremma. Ho infine percorso la Strada del Vino Montecucco svariate volte e bazzicato a lungo questi luoghi, ed ogni volta ho apprezzato l’ indicibile bellezza di questi luoghi. Secondo la mia opinione; il Sangiovese in questo areale sa esprimersi in maniera maestosa sia in purezza che con l’ausilio di altri vitigni.

facebook_1587376227502.jpg

lI nome “Morellino di Scansano” risale ad un’antica leggenda, secondo la quale il nobile capo della vicina città di Grosseto fece un giro sulle colline intorno al villaggio di Scansano con le sue carrozze a fare la spesa per acquistare il già famoso vino rosso della zona. Le carrozze erano trainati da nobili cavalli neri della razza Morelli, e questo sarebbe all’origine del nome Morellino di Scansano.

L’elevata qualità del Morellino di Scansano è dovuta principalmente al particolare microclima delle dolci  colline maremmane. La combinazione di minerali, calce e terreni ricchi di argilla, con galestro e alberese, e l’influenza marittima della costa tirrenica, costituiscono la base per un Morellino opulento e morbido, con tannini dolci e un frutto concentrato.

Questo eccellente vino rosso, prodotto nella zona DOCG deve essere secondo il disciplinare ottenuto con un minimo di 85% Sangiovese, al completamento possono essere utilizzati nella misura massima del 15%: Alicante, Ciliegiolo, Colorino, Malvasia Nera, Canaiolo, Montepulciano, Merlot, Syrah, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Tuttavia, molti produttori lo ottengono con Sangiovese in purezza. Il Morellino di Scansano viene prodotto nelle migliori annate anche in versione Riserva.

I comuni ove viene prodotto il Morellino, oltre a Scansano, sono  parte dei comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna e Semproniano. La Doc è nata nel 1978, sarà poi il 2006 l’anno in cui arriva la meritatissima Docg.  Il Morellino di Scansano ha vissuto un periodo di grande successo alla fine dello scorso millennio. Il territorio è di invidiabile bellezza. La vecchia palude è stata bonificata ed oltre a campi seminativi, si trovano molti vigneti, curati come giardini. Un lembo di Terra in provincia di Grosseto che oltre al Morellino di Scansano, dà origine ad altri vini sia bianchi che rossi. A tavola è il compagno ideale di molte preparazioni culinarie, in funzione alla tipologia e all’annata si può trovare senza ombra di dubbio l’abbinamento giusto, predilige comunque carni rosse, soprattutto cucinate alla griglia.

15899698666191488538478248824408589293169796187726.jpg
Scansano (Gr)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.