VINO, CONSORZIO VALPOLICELLA: LA STORIA DEL RECIOTO E DI BEPI QUINTARELLI ALLA VINITALY SPECIAL EDITION

DOMENICA 17/10 JC VIENS PRESENTA LA DEGUSTAZIONE STORICA CON LE ETICHETTE FIRMATE DAL PADRE DELLA DENOMINAZIONE

(Sant’Ambrogio di V.lla, 12 ottobre 2021). Un viaggio sulle tracce del vino antesignano della Valpolicella, interpretato dalle etichette storiche di “Bepi” Quintarelli: il Recioto sarà protagonista alla Vinitaly Special Edition (Veronafiere, 17-19 ottobre) con una degustazione verticale delle annate cult che ne hanno segnato la rinascita, guidata dalla mano esperta del produttore veronese che lo ha reso celebre. In programma per domenica 17 ottobre (ore 14.30-15.30) e organizzato dal Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella, il tasting sarà guidato da JC Viens, gourmand&storyteller e ripercorrerà i momenti chiave dell’evoluzione di un vino con più di 2mila anni di storia, riconosciuto oggi tra i più iconici d’Italia. Ad accompagnare la degustazione tre annate memorabili come l’’88, la ’97 e la 2004, il racconto di Francesco e Lorenzo Quintarelli, nipoti di Giuseppe, oggi impegnati a fare rivivere in bottiglia valori e vision di colui che è stato definito il padre putativo della denominazione.

Unico vino dolce prodotto in Valpolicella, il Recioto è l’antenato dell’Amarone ed è stato decantato da Virgilio come uno dei migliori vini del Belpaese. Amato anche dagli imperatori romani, fu esportato dai veneziani nelle corti più prestigiose d’Europa nel XV e XVI secolo, per poi perdere lustro nei tre secoli successivi. “Il lavoro in vigna di produttori come Giuseppe Quintarelli – ha detto il presidente del Consorzio dei vini Valpolicella, Christian Marchesini – è stato fondamentale per riportare alla luce caratteristiche e peculiarità che oggi lo rendono uno dei prodotti più caratteristici e apprezzati. Per questo il Consorzio, assieme a tutti i soci, ha voluto ricordare ‘il Bepi’ e il suo Recioto a quasi dieci anni dalla scomparsa, quale simbolo della ripartenza”.

Il consorzio sarà presente nell’area espositiva della Vinitaly Special Edition (Pad.6, Stand B4). Tra le attività, oltre alla degustazione esclusiva sul Recioto della Valpolicella, anche un banco mescita istituzionale e quattro tasting dedicati ai vini della denominazione.

In allegato il programma.

Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella

Nato nel 1924 è una realtà associativa che comprende viticoltori, vinificatori e imbottigliatori della zona di produzione dei vini della Valpolicella, un territorio che include 19 comuni della provincia di Verona. La rappresentatività molto elevata (80% dei produttori che utilizzano la denominazione) consente al Consorzio di realizzare iniziative che valorizzano l’intero territorio: il vino e la sua terra d’origine, la sua storia, le tradizioni e le peculiarità che la rendono unica al mondo. Il Consorzio annovera importanti ruoli istituzionali: si occupa della promozione, valorizzazione, informazione dei vini e del territorio della Valpolicella, della tutela del marchio e della viticoltura nella zona di produzione dei vini Valpolicella, della vigilanza, salvaguardia e difesa della denominazione. L’area di produzione è molto ampia ed è riconducibile a tre zone distinte: la zona Classica, (Sant’Ambrogio di Valpolicella, San Pietro in Cariano, Fumane, Marano e Negrar); la zona Valpantena, comprendente l’omonima valle; la zona DOC Valpolicella, con Verona, Illasi,

Tramigna e Mezzane. Le varietà autoctone che danno vita ai vini delle denominazioni vini Valpolicella sono: Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara. I vini della denominazione sono il Valpolicella doc, il Valpolicella Ripasso doc, l’Amarone della Valpolicella e il Recioto della Valpolicella entrambi docg.

Fonte: Ufficio Stampa Consorzio Valpolicella

Tommaso Accordini e Alessandra Sgaggio

– E mail: areastampa@consorziovalpolicella.it

Tommaso Accordini PR & Communication

Villa Brenzoni Bassani | Viale del Marmo, 10 37015 Sant’Ambrogio di Valpolicella (VR) areastampa@consorziovalpolicella.it www.consorziovalpolicella.it  

Pubblicato da

Ho lavorato a lungo in qualità di Maitre d'Hotel e sono un Sommelier Professionista. Dopo esperienze lavorative in Hotels, è all' Hotel Savoy di Londra che nasce la passione per il vino. Dopo aver frequentato il corso vini al Savoy Training Center, al ritorno in Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier con AIS. Mi piace partecipare alle varie kermesse enoiche e degustazioni guidate, approfondire e condividere le mie esperienze in maniera semplice su questo Blog. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Sono curatore di una rubrica su Ristorazione & Ospitalità, rivista ed organo ufficiale dell'AMIRA, la quale mi ha recentemente nominato "Cavaliere dell'Ordine Enogastronomico di Santa Marta ". Altra grande passione è lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.