Visitmorellino.com: nasce il portale dedicato all’offerta turistica del territorio del Morellino di Scansano

Visitmorellino.com: nasce il portale dedicato all’offerta turistica del territorio del Morellino di Scansano

È online il primo sito dedicato a turisti e amanti del vino attraverso cui esplorare il territorio del Morellino di Scansano. In un’unica piattaforma tutte le esperienze che questo angolo della Maremma è in grado di offrire ai suoi visitatori.

(Scansano, 17 maggio 2021) – È stato presentato oggi, in occasione della terza edizione dell’evento Rosso Morellino, il portale visitmorellino.com, uno spazio virtuale che racchiude al suo interno tutte le opportunità turistiche del territorio in cui ha origine il Morellino di Scansano. Nato dalla volontà del Consorzio Tutela Morellino di Scansano, il sito offre ai visitatori la possibilità di organizzare il proprio soggiorno nell’area della Denominazione proponendo attività, luoghi da visitare, percorsi di degustazione, ma anche sport ed escursioni tra i borghi e le campagne della Maremma, con una particolare attenzione alla sostenibilità.  

“Sia il Consorzio che la sua base produttiva sentiva da tempo l’esigenza di avere un unico luogo che rappresentasse una porta di ingresso virtuale per il territorio del Morellino di Scansano” – racconta Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio. – “E’ da questa premessa che è nato www.visitmorellino.com, un progetto al quale teniamo molto e che siamo convinti possa portare beneficio non solo ai produttori, ma a tutta l’offerta turistica presente in quest’area, che ha ancora tanto da raccontare e donare a tutti coloro che vogliono vivere un’esperienza indimenticabile in questo angolo della Toscana”.

L’obiettivo principale è valorizzare il territorio di origine e produzione del Morellino di Scansano, rendendo l’area della denominazione una destinazione turistica attraverso un’offerta completa. Per farlo, il Consorzio è partito dall’enoturismo e ha creato attorno ad esso una rete di soggetti diversi che lavorano in sinergia per offrire servizi complementari. “La tendenza più importante del turismo contemporaneo è quello legato all’enogastronomia. Oltre agli esperti e connaisseur del vino, oggi ci sono sempre più wine lover che cercano esperienze da vivere nell’ambiente che ruota intorno al vino” – spiega il prof. Josep Ejarque, professionista del Destination Management & Marketing e direttore scientifico del Master Turismo e Hospitality Management del Sole24Ore Business School. – “Per diventare una wine destination occorre strutturare un prodotto turistico singolare, partendo dal vino e integrando con altre attrattive del territorio in modo da creare un’identità specifica che includa tutte le fasi del processo produttivo vitivinicolo così da soddisfare i diversi segmenti di pubblico. In questo senso, il territorio della denominazione del Morellino di Scansano ha molti punti di forza: un buon clima, una natura incontaminata, l’elevata concentrazione di produzioni agroalimentari di qualità collegate al territorio, il vino come elemento fondamentale per la personalità, la storia e la cultura del territorio e la vocazione green”.

All’interno del sito, che andrà arricchendosi sempre più nei mesi a venire, è possibile consultare e prenotare una serie di attività turistiche a partire, naturalmente, dalle visite in cantina presso le aziende del Consorzio presenti nei sette comuni della denominazione (Campagnatico, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Roccalbegna, Semproniano e Scansano). Sarà possibile inoltre degustare i vini attraverso la formula ‘wine experience’, oppure prenotare un ‘wine tour’, itinerari dinamici di esplorazione delle colline e dei vigneti del Morellino durante i quali approfondire le caratteristiche distintive del territorio e del vino.

I percorsi alla scoperta del vino sono integrati da proposte sportive e ricreative: dal cicloturismo, grazie all’accordo sottoscritto con BMC Switzerland, azienda svizzera leader a livello mondiale nella produzione di biciclette ed e-bike, e Saturnia bike che offre servizi di noleggio e guide in bici nell’area; agli itinerari nel Parco della Maremma, in cui è possibile effettuare gite a cavallo e trekking; infine, rilassarsi alle rinomate Terme di Saturnia, nel cui comprensorio è presente un golf club, che va ad accrescere l’offerta sportiva. Il tutto arricchito dal supporto del Movimento Turismo del Vino Toscana.

Ma non solo: nel portale è inoltre presente una sezione dedicata all’e-commerce che consente di acquistare una selezione di etichette della denominazione, registrarsi ed entrare a far parte di una vera e propria community, dove creare gruppi, pubblicare annunci e scambiarsi messaggi.

Un’offerta completa dunque, che permette al visitatore di vivere una vacanza immergendosi nel territorio della DOCG che offre scenari naturalistici intatti, un patrimonio culturale e storico che risale al periodo etrusco e una florida tradizione enogastronomica. Il tutto a portata di mano grazie a visitmorellino.com. “E le persone potranno farlo anche contribuendo alla riduzione delle emissioni – spiega Alessio Durazzi, direttore del Consorzio –. Vogliamo trasmettere, anche attraverso il nuovo portale, la filosofia che anima il nostro territorio e le sue aziende, sempre più protese alla ricerca di una concreta sostenibilità”.

L’area del Morellino di Scansano è diventata, infatti, una delle prime “DOCG EV friendly”, grazie al progetto lanciato nel 2019 “Morellino Green”: l’iniziativa che promuove la mobilità elettrica nella zona della denominazione con 12 stazioni di ricarica per veicoli elettrici posizionate all’interno di una rete di cantine del territorio, compresa la sede del Consorzio. Un’attenzione che si spinge anche alle pratiche di economia circolare e di efficientamento energetico che il Consorzio ha attivato da qualche mese attraverso la partnership con Enel X, e che rappresenta uno dei primi casi concreti di sostenibilità integrata tra aziende e territorio.

Non resta quindi che visitare: visitmorellino.com.

Image

Fonte: Ufficio stampa Consorzio Tutela Morellino di Scansano c/o fruitecom srl
Jessica Busoli e Greta Esposito: W: www.fruitecom.it

LA DENOMINAZIONE E IL CONSORZIO TUTELA MORELLINO DI SCANSANO

Riconosciuto denominazione di origine controllata nel 1978, il Morellino di Scansano ha da poco festeggiato i suoi primi 40 anni. In questo periodo molto è stato fatto per la sua valorizzazione, in virtù delle sue qualità intrinseche e della crescente rinomanza internazionale, tanto da ottenere nel 2006 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a partire dalla vendemmia 2007.

Attivo in questa opera di promozione e tutela il Consorzio Tutela Morellino di Scansano, nato nel 1992 per volontà di un piccolo gruppo di produttori. Nel corso degli anni il Consorzio è andato man mano ampliando il comparto associativo, fino ad accogliere più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di Morellino di Scansano sul mercato

Pubblicato da

Sono un Maitre d'Hotel e sommelier AIS dal 2017, ma appassionato di vino da quando ero bambino. Mi piace girare e scoprire nuovi territori,i quali danno una e vera propria impronta al nettare di bacco. Assieme a eno-amici/colleghi del settore,partecipo a degustazioni e eventi,alla ricerca di nuovi produttori. Sono in attesa di degustare il vino perfetto...ALLA SALUTE!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.