Rimandare Vinitaly una scelta sofferta ma inevitabile secondo il Consorzio Tutela Lambrusco

CONSORZIO TUTELA LAMBRUSCO: “RIMANDARE VINITALY UNA SCELTA SOFFERTA MA INEVITABILE”

L’ente di tutela interviene in merito alla decisione di rinviare l’edizione 2021 del Salone Internazionale del vino al prossimo anno. “Vista l’emergenza sanitaria ancora in corso e le condizioni di sicurezza proposte, i nostri Consorziati si erano espressi già da tempo a favore del rinvio”, commenta il Presidente Claudio Biondi

Modena, 17 marzo 2021 – “Siamo assolutamente d’accordo con il Dottor Mantovani, i dirigenti della Fiera di Verona e i Presidenti delle Organizzazioni di filiera nel valutare che Vinitaly 2021 deve essere rinviata”: si esprime così Claudio Biondi, Presidente del Consorzio Tutela Lambrusco, realtà nata il 1° gennaio scorso dalla fusione dei tre precedenti enti di valorizzazione e salvaguardia del famoso vino emiliano.

Fin da metà febbraio – alla richiesta di partecipare a una possibile edizione in giugno del Salone Internazionale del vino e dei distillati – dopo aver sentito il parere dei nostri consorziati ci eravamo espressi contrari. A seguito delle opportune valutazioni, visti i protocolli di sicurezza che erano stati ipotizzati – non conciliabili con le esigenze dei nostri produttori – ci eravamo detti sfavorevoli. Si tratta di una decisione molto sofferta ma inevitabile”.  

Prosegue Biondi: “Una scelta saggia, dettata anche dal fatto che, per via dell’inasprirsi dell’emergenza sanitaria, molti buyer e interlocutori di riferimento a livello internazionale non avrebbero potuto partecipare alla manifestazione”.

Senza dimenticare che l’ipotesi di rimandare l’edizione 2021 in autunno non avrebbe trovato il consenso dei piccoli produttori. “L’idea di rinviare Vinitaly a settembre non sarebbe stata pensabile per le Cantine a gestione famigliare – conclude Biondi – le nostre realtà di dimensioni minori in quel periodo dell’anno hanno tutte le risorse completamente assorbite nelle operazioni legate alla vendemmia e alla vita della cantina e non avrebbero quindi comunque potuto partecipare al Salone”.

Fonte: Ufficio stampa Consorzio Tutela Lambrusco 

Luisa Malaguti – luisa.malaguti@fruitecom.it

Valentina Albi  – valentina.albi@fruitecom.it 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: