Wine& Siena

La prima manifestazione dell’anno dedicata alle eccellenze enologiche ed enogastronomiche non fa mancare la propria presenza neppure quest’anno

Wine&Siena in versione digital per pensare al vino che verrà

Dal 5 al 7 febbraio per la 6^ edizione in un’esclusiva versione Digital che celebra le eccellenze premiate da The WineHunter Award attraverso la nuova piattaforma WineHunter Hub e su www.wineandsiena.com.

Tra gli appuntamenti domenica 7 febbraio, alle 15, il convegno “Come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi” a cui parteciperà Rino Rappuoli, professore di Biologia Molecolare presso l’Università degli Studi di Siena e chief scientist and head external R&D di GSK Vaccines a Siena che parlerà di “Covid-19: aspettative sull’uscita dall’emergenza sanitaria ed effetti a lungo termine”

In versione digital torna dal 5 al  7 febbraio Wine&Siena, il primo grande evento dell’anno in Toscana a parlare di vino ed andare alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche. Anche in un anno così particolare l’ evento non ha rinunciato a valorizzare il grande patrimonio storico-artistico della città di Siena e del territorio senese per rilanciare il settore enogastronomico e le bellezze della città. Non solo. Wine&Siena nella sua sesta edizione sarà l’occasione anche per guardare al mondo del  vino dopo il Covid, per capire come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi, quale sono leopportunità per i vini italiani, quale è la frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici.

L’evento è organizzato dal patron di Merano WineFestival, Helmuth Köcher, TheWineHunter, insieme a Confcommercio Siena, Comune di Siena, Camera di Commercio Arezzo Siena. Tutto il programma di Wine&Siena sarà in digitale  per celebrare le eccellenze premiate The WineHunter Award coinvolgendo le location uniche dei palazzi senesi, da sempre protagoniste della rassegna. I contenuti multimediali saranno disponibili sulla piattaforma WineHunter Hub www.winehunterhub.com e su www.wineandsiena.com. La partecipazione è gratuita. Qui ci sarà una sezione dedicata ai produttori e ai prodotti premiati The Wine Hunter Award con un e-commerce riservato ed un collegamento a Telegram che consente di interfacciarsi direttamente con il produttore.  

Non solo, nella stessa piattaforma WineHunter Hub una specifica sezione live/streaming accoglie il ricco palinsesto di video appuntamenti attraverso i quali vivere le tradizionali esperienze della rassegna. E riflettere sul mondo del vino che verrà. Ci saranno incontri virtuali guidati dal patron di Merano WineFestival Helmuth Köcher che condurranno tra palazzi d’epoca e scorci della città di Siena alla scoperta di alcune eccellenze enologiche e gastronomiche che hanno ricevuto il riconoscimento The WineHunter Award. Non mancheranno le Masterclass with The WineHunter, supported by Pulltex, degustazioni live su Zoom guidate dal “cacciatore di vini” insieme ai produttori, mentre Walk of Wine suggerirà un excursus virtuale che combinerà enologia e arte. Ed ancora, Wine&Art porterà in scena alcune degustazioni all’interno di un atelier con un artista senese (Marco Caratelli). Inoltre, Tell me a Story permetterà al produttore di raccontarsi ai visitatori. Spazio all’arte culinaria con Small Plates Dinner, lo showcooking a cura dei ristoratori senesi con i loro piatti in abbinamento a un vino o a uno spirit premiato da The WineHunter Award. Ritornerà infine il focus sui distillati con Mixology inspired by Siena, che permetterà di seguire la preparazione di un cocktail ispirato alla città di Siena con prodotti o spirits premiati da The WineHunter Award. Ed ancora, Wine&Siena come detto sarà riflessione sul mondo del vino con due digital talk,La Brexit, problemi ed opportunità per i vini italiani” e “La frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici”, ed un convegno: “Come la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi”-

Tutto il programma di

Venerdì 5 febbraio si inizia alle 9 con la replica della conferenza stampa. Alle 9.50 Good Morning from Siena. Alle 10, Tell me a story in compagnia dell’azienda Montemercurio. Alle 10.30 la Masterclass dedicata aQuel confine tra case e grappoli dove nascono i vini mitteleuropei: Alessio Komjanc E Figli” moderato da Maurizio Di Maggio di Radio Monte Carlo. Alle 12 appuntamento con WineHunter Area Platinum Edition con le aziende Monsupello., Maso Martis, Antonelli San Marco. Alle 12.30 di nuovo Tell me a Story in compagnia di Adelia di Fant. Alle 14 la Masterclass with The WineHunter,  con “Brunello di Montalcino, Chianti e Barolo on stage” ci saranno Broccardo, Cà Viola, Donatella Cinelli Colombini, Tenuta Di Arceno. Alle 15, Digital talkLa Brexit, problemi ed opportunità per i vini italiani” con Carlotta Gori, direttore del Consorzio Chianti Classico, Caterina Belloni, collaboratrice del giornale LondraItalia e del Corriere della Sera da Londra (www.londraitalia.com), Michele Longari direttore di Hay Wine, importatori di Ledbury (GB).

Wine&Siena continua alle 16, Innovation con H-FARM, “E-commerce B2C & soluzione logistica integrata”.  Anche alle 16.30, Innovation con “H-FARM, Prenotazioni visite in cantina. Integra nella tua offerta online anche visite e degustazioni, gestisci le prenotazioni con una piattaforma integrata all’e-commerce e organizza più efficacemente la tua ospitalità”, e alle 17 “IVES – OENO ONE, “In che modo il regime idrico e lo stato nutrizionale azotato della vigna possono influenzare gli aromi di invecchiamento dei vini rossi?” Alle 18 Walk of Wine con Special tasting di Ridolfi Montalcino a Santa Maria della Scala e alle 19 Mixology inspired by Siena, Bar Il Palio presenta Distilleria Varnelli. Alle 19.30 Small Plates Dinner, Gagliole incontra Ristorante San Desiderio in cui sarà presentato un antipasto della tradizione culinaria senese, alle 20, Castelfeder incontra Osteria Le Sorelline e alle 20.30 Salcheto incontra Ristorante L’Orto & Un Quarto.

Il 6 febbraio si inizia alle 9.50 conGood Mornig from Siena, alle 10, Tell me a story in compagnia di Col Vetoraz, alle 10:30 Masterclass with The WineHunter, Un viaggio attraverso l’Italia dei grandi bianchi: Cantina Tramin, F.lli Bucci, Lis Neris, Marisa Cuomo, Panizzi, alle 12, WH Area Platinum Edition con Antonio Facchin E Figli, Duemani. Alle 12:30, Tell me a story in compagnia di Ridolfi Montalcino e alle 14 Masterclass with The WineHunter moderata dal giornalista Andrea Radic con “Valdobbiadene versus Valpolicella e Chianti”. Ci saranno Il Colle 1978, Sartori, Tenuta Di Artimino e Villa Bibbiani. Alle 15, il Digital talk “La frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici” con Alessio Fortunato, enologo e China Wine Consultant, Egidio Murru, Responsabile Commerciale di Webidoo, società di prodotti digitali partner di Alibaba, Raffaele Tamborrino Gm di Ic&Partners Asia, società con sedi in oltre 20 Paesi nel mondo che fornisce da 25 anni consulenze e rappresentanza alle società che vogliono esportare.

Alle 16 il programma continua con Masterclass with The WineHunter, Focus vitigni autoctoni da Nord a Sud con la moderazione del giornalista Andrea Radic. Ci saranno Cantina Orsogna 1964, Mission18, Vinea Domini, Zorzettig. Alle 17, Innovation, “IVES – OENO ONE Il deficit idrico ha un impatto negativo sulla resa del raccolto a lungo termine?”. Alle 18, Walk of Wine, Special tasting di Agricoltori Del Chianti Geografico al Museo Civico a Palazzo Pubblico di Siena e alle 19, Wine&Art, Torcibrencoli incontra l’arte di Marco Caratelli. Alle 19.30 è già l’ora dello Small Plates Dinner, Zorzettig incontra il  Ristorante L’Orto & Un Quarto per la proposta di un primo piatto, alle 20  Valentini incontra il Ristoratore Il Sasso con un secondo piatto e alle 20.30 Domenis1898 incontra Pasticceria Nocino per il dessert.

Il 7 febbraio, ultimo giorno di Wine&Siena versione digital, l’evento apre alle 9.50 con Good Mornig from Siena. Alle 10, Tell me a story in compagnia di Tenuta di Artimino. Alle 10.30 Masterclass with The WineHunter moderato da Maurizio DiMaggio di Radio Monte Carlo, “Unicamente Valdobbiadene DOCG: Col Vetoraz”. Alle 12, WH Area Platinum Edition con Gianfranco Fino Viticoltore, Su’Entu. Alle 12.30, Tell me a story, in compagnia di WineTV. Alle 14, Masterclass with The WineHunter “Chianti e Montepulciano in wine pairing” con Cantina Colline Del Chianti, Poggio Al Chiuso, Poggio Bonelli, Salcheto, Caseificio Marovelli.

Alle 15, il convegnoCome la pandemia cambierà gli ambienti urbani, le produzioni ed i nostri consumi”. Faranno i saluti Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena e Helmuth Koecher, presidente Gourmet’s international. Interverranno Rino Rappuoli, professore di Biologia Molecolare presso l’Università degli Studi di Siena  e chief scientist and head external R&D di GSK Vaccines a Siena e professore di Vaccines Research presso l’Imperial College di Londra che parlerà di “Covid-19: aspettative sull’uscita dall’emergenza sanitaria ed effetti a lungo termine”. Ed ancora, Roberta Capuis, architetto responsabile del Settore Urbanistica e Rigenerazione Urbana Confcommercio-Imprese per l’Italia con l’intervento “Le attività economiche nella città post-Covid. Riflessioni sulla rigenerazione urbana”. Ci sarà inoltre Lorenzo Zanni, professore ordinario Economia e Gestione delle Imprese Università degli Studi di Siena, che parlerà de “L’impatto della pandemia Covid-19 sulle imprese del vino in Toscana: rischi ed opportunità”. Ed ancora, Maurizio Nicolello, direttore commerciale Etruria Retail, parlerà de “Le abitudini di consumo in pandemia: come sono cambiate le modalità”, infine Angelo Riccaboni, presidente del Santa Chiara Lab-Università di Siena e presidente della Fondazione PRIMA, interverrà a proposito di “Sostenibilità e innovazione per l’agrifood del futuro”.

Alle 16 il programma di Wine&Siena continua con Innovation “IVES – OENO ONE -Metaboliti primari e secondari della bacca in risposta all’esposizione alla luce solare e alla temperatura nella zona del grappolo” e alle 17, Innovation, “H-FARM e FORTEAM-Nuove opportunità di finanziamento per avviare e-commerce nell’agroalimentare”. Alle 18, Walk of Wine, Special tasting di Cantina Ventiventi Il Borghetto al Palazzo Sansedoni, e alle 19, Mixology inspired by Siena, Bar Romana presenta Domenis1898. Alle 19.30 si inizia con Small Plates Dinner, Ridolfi Montalcino incontra per l’antipasto Ristorante Sapordivino Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione, alle 20 Poggio Bonelli incontra Ristorante San Desiderio per il secondo piatto e poi alle 20.30 Il Molinaccio Di Montepulciano incontra Ristoratore Il Sasso, sempre per il Secondo piatto. Alle 21, “See you next Wine&Siena”.

Tutti i commenti dei partner

“Wine e Siena ha voluto esserci anche quest’anno, frutto della sinergia tra istituzioni senesi, che ringrazio, con cui abbiamo attivato la collaborazione tecnica di quel grande player organizzativo che è Gourmet’International, Helmuth Kocher e tutti i professionisti che lavorano con lui e realizzano il Merano Wine Festival –  fa notare Stefano Bernardini, presidente di Confcommercio Siena – Negli ultimi anni Wine&Siena è stato anche un attrattore di turismo fuori stagione per la nostra città. E siamo certi che continuerà ad esserlo nei prossimi, anni, anzi ci dovremo lavorare da subito per capire che modello proporre. Purtroppo il Covid non rende possibile la realizzazione di eventi in presenza e ci procura danni anche per questo. Ma abbiamo scelto di esserci in digitale per raccontare la città. E per riflettere sul vino che verrà. Ci sono in programma infatti tre momenti di approfondimento curati da Confcommercio Siena, e di cui ringrazio oltre agli altri enti che collaborano con Wine&Siena, Etruria retail, partner dell’evento, Gsk e Santa Chiara Lab. Parleremo delle opportunità per il mondo del vino in relazione alla Brexit, alla frontiera digitale dei nuovi mercati asiatici nonché in relazione alle evoluzioni che la pandemia determinerà sugli ambienti urbani, sulle produzioni e dunque i nostri consumi”.

“Siena e il suo territorio hanno un flair unico al mondo. Wine&Siena è l’espressione dell’alta qualità enogastronomica – commenta Helmuth Kœcher, The WineHunter President & Founder Gourmet’s International In questo momento particolare mi sento personalmente responsabile a mantenere inalterata la l’immagine di wine&siena nata 6 anni fa grazie alla preziosa collaborazione delle varie istituzioni sennesi. Non saranno le pandemie od altro che ci fermano, il nostro cuore ne è pienamente convinto. Wine&Siena digital sarà un altro modo di promozione ma continuerà a far vivere le emozioni e le sensazioni delle edizioni precedenti”.

“Seppur in una forma inedita si rinnova anche quest’anno un appuntamento prezioso per gli amanti e i cultori del vino: Wine e Siena – dice Alberto Tirelli, assessore Commercio, Turismo e Attività Produttive Comune di Siena – Un evento al quale la nostra amministrazione comunale crede molto e a cui ha dato, fin dal suo insediamento, un sostegno forte e prezioso aprendo gli spazi più esclusivi della nostra città per accogliere nel modo migliore gli appassionati, ma anche i curiosi. Permettendo così di godere contemporaneamente di due eccellenze del nostro Paese e se vogliamo anche e soprattutto del nostro territorio: gustare una selezione delle migliori etichette dei nostri vini insieme alla possibilità di visitare spazi e luoghi di una bellezza travolgente”.

“In un momento così delicato e complesso, come quello che stiamo vivendo, la Fondazione Monte dei Paschi ha confermato la sua storica partecipazione alla manifestazione Wine&Siena nella versione digital, aprendo ancora una volta Palazzo Sansedoni ad un’ideale percorso di degustazione – è il commento di Carlo Rossi, Presidente Fondazione Mps – Un’occasione importante che, grazie agli strumenti digitali, offre la possibilità di conoscere luoghi di inestimabile valore storico-artistico della nostra città accanto alle eccellenze vitivinicole del Paese. Siamo, quindi, particolarmente lieti di ospitare e dare sostegno ad una realtà produttiva impegnata nella sostenibilità, che è la principale linea guida ispiratrice della nostra progettualità”.

“Un grande appuntamento quello di Wine&Siena per la città e il territorio. L’Università di Siena conferma la consueta partecipazione, offrendo il proprio contributo scientifico – fa notare la professoressa Sara Carmignani, pro rettore Università degli Studi di Siena – L’Ateneo infatti è impegnato da anni con la didattica e la ricerca nella formazione di esperti nel settore vitivinicolo, secondo un approccio multidisciplinare e trasversale, integrato alla stretta collaborazione con le imprese e con gli esponenti delle professioni del settore. L’attenzione alla formazione dei giovani nell’ambito vitivinicolo è testimoniata, tra le altre iniziative, dal corso di laurea ad orientamento professionale in Agribusiness, nel quale la sinergia tra Università e imprese trova realizzazione sul versante sia della didattica che dell’organizzazione e svolgimento dei tirocini, in modo da rispondere efficacemente alle esigenze di un settore vivace ed in continua evoluzione”.

“Nel momento difficile che stiamo attraversando, l’edizione 2021 di Wine & Siena ci porta in una dimensione sensoriale digitale, attuando in particolare una carrellata di intrecci fra le bellezze della città e le eccellenze enogastronomiche dei produttori –  afferma Massimo Guasconi, presidente della Camera di Commercio Arezzo  Siena  – Ricordando orgogliosamente che il vino, in tutta la sua filiera e pur fra mille difficoltà, ha resistito meglio degli altri settori alla pandemia, ritengo che il mantenimento dell’evento senese ci permette di consolidare la presenza di Wine &Siena, nel panorama delle manifestazioni dedicate al vino di qualità come una presenza stabile, che al momento che usciremo dall’emergenza ci permetterà di essere pronti a ripartire da dove eravamo rimasti”.

Wine&Siena 2021

L’evento è ideato da Helmuth Köcher e Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena, e organizzato da Gourmet’s International, Merano WineFestival e Confcommercio Siena, insieme a Camera di Commercio Arezzo-Siena, Comune di Siena in collaboration with: Wein Vino Wine, Bar Il Palio, Bar Romana, Grand Hotel Continental Siena StarHotels Collezione, Ristoratore Il Sasso, L’Orto & Un Quarto, Osteria Le Sorelline, Pasticceria-Gelateria Nocino, Ristorante San Desiderio, Passatonelpresente. Sono partner il Santa Maria della Scala, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Università degli Studi di Siena, Etruria Retail. E’ sponsor tecnico Pulltex. E’ radio partner Radio Monte Carlo. Sono media partner WineTv, la rivista Espansione, Canale 3. Grazie a Federalberghi Siena e Provincia, Pianigiani.

Per il programma dettagliato: www.wineandsiena.com/palinsesto

Allegati: scatto dello scorso anno e foto della conferenza stampa di questa mattina, digital, con tutti i partner

Per maggiori informazioni

Fonte: Ufficio Stampa Wine&Siena:

Susanna Salvadori – Mail: susannasalvadori@gmail.com

Pubblicato da

Scrivo su questo blog per passione, sono un sommelier professionista e appassionato del mondo enoico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.