Vai al contenuto

Fratelli Borgogno

L’azienda vitivinicola dei Fratelli Borgogno si trova a Cannubi nel comune di Barolo, in zona altamente vocata per la produzione dell’omonimo vino. Nel 2017 sono stati celebrati i 120 anni. Le origini dell’azienda si devono al Cavalier Francesco Borgogno che, per primo iniziò a produrre vino vendendolo nella piccola osteria della moglie, nel paese di Barolo.phoca_thumb_l_fratelli serio battista borgogno barolo cannubi Alla sua scomparsa lasciò a Lodovico Borgogno la casa di famiglia con annessa cantina, nel centro storico di Barolo. In quella casa Lodovico trasmise ai figli Serio e Battista, l’arte e la passione per fare il vino, decisero di costruire la loro casa e cantina sulla sommità di Cannubi. La cantina è oggi condotta  dalle figlie Anna e Paola Borgogno con l’aiuto di Federica Boffa facente parte della quinta generazione. Gli ettari vitati sono 3 nel cuore di Cannubi ed 1 di Dolcetto. Vengono prodotti anche altri vini con l’acquisto di uve. Ho avuto il piacere di  degustare i vini dei Fratelli Borgogno ad Alba pochi giorni fa nell’ occasione della mia partecipazione all’ Anteprima Grandi Langhe. Seguono note sensoriali di alcuni vini da me degustati.

6-Fratelli-Borgogno-views-of-Cannubi-Vineyard-1

Barbera  d’Alba 2016, si presenta nel calice con una veste color rosso porpora, impenetrabile e consistente. Al naso si ha una buona intensità,  si percepiscono sentori dominanti di ciliegia,  di frutti di bosco, i quali seguono note speziate e nuances boisè. Al gusto si rivela ben amalgamato, con una bella e fitta trama tannica, ma al contempo  vellutata e un bel  finale lungo e persistente.

Nebbiolo d’ Alba 2017, si presenta nel calice con una veste rosso rubino, con riflessi tendenti al granato. Al naso ha una buona complessità, sprigiona sentori fragranti di frutta rossa e confettura. Al gusto è morbido, con una trama tannica elegante e un’impronta di tabacco e spezie.Un vino con buona persistenza.

Barolo Cannubi 2015, si presenta nel calice con una bellissima tonalità rosso rubino, con riflessi color granata. Al naso è fine e ampio , libera eleganti sentori di viola, di rosa, di frutti rossi, di prugna e si arricchisce di note speziate di pepe nero e cannella, e poi foglie di tabacco e cenni boisè. Al gusto è vellutato e ben equilibrato, con una trama fitta, ricca e ben levigata. Un finale lungo e incredibilmente persistente.

img_20200127_1158238734869969488864447.jpg

Adriano Guerri Mostra tutti

Sono un Maitre d'Hotel e Sommelier Professionista. Dopo esperienze lavorative in Hotels, è all' Hotel Savoy di Londra che nasce la passione per il vino.Dopo aver frequentato il corso vini al Savoy Training Center, In Italia ho frequentato i tre livelli da Sommelier con AIS. Partecipo spesso ad anteprime e degustazioni, mi piace approfondire e condividere le mie esperienze in maniera semplice su questo Blog. Mi piace inoltre calpestare vigneti e visitare aziende vitivinicole. Una grande passione che và di pari passo con quella che ho per lo sci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: